Equo compenso, CoLAP: gravi le dichiarazioni del Viceministro Sisto

“Ennesima beffa-tuona la Presidente del CoLAP Emiliana Alessandrucci-la proposta del Viceministro si affidare agli ordini professionali il compito di eccepire la nullità delle clausole contrarie ai principi dell’equo compenso, relativamente agli accordi tra committente e professionisti non ordinistici   è un vero e proprio smacco a 3,5 milioni di professionisti associativi e ignora quanto previsto dalla legge 4/2013 e dall'elenco del Mise. Tutta questa fretta può essere spiegata solo con la volontà politica di mettere una bandierina, avevamo ripreso il dialogo con il nuovo Governo e condividiamo l’intenzione di proteggere i professionisti dai cosiddetti clienti forti, ma il testo presenta ancora dei passaggi di natura vessatoria e non contempla la realtà delle professioni associative, spesso diversa da quella dei colleghi ordinisti. Parliamo di 3 milioni e mezzo di lavoratori”.

Ultimi articoli

Incontro con il Sottosegretario Massimo Bitonci

Questa mattina la Presidente Alessandrucci ha incontrato il Sottosegretario al Made in Italy con delega alle professioni Massimo Bitonci. Tra i temi trattati, la valorizzazione della Legge 4/2013 mettendo in campo sistemi di vigilanza che …

Auguri Legge 4/2013

10 anni di legge 4/2013, tra conquiste e prospettive   Esattamente 10 anni fa, il 14 gennaio del 2013, veniva pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 4/13- disposizioni in materia di professioni non organizzate in ordine, albi e …

Iscriviti alla nostra newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle nostra novità ed eventi

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo COLAP - Coordinamento Libere Associazioni Professionali a trattare i miei dati personali ai sensi del Regolamento UE 2016/679