Equo compenso, CoLAP: tutti i professionisti sono uguali, ma alcuni sono più uguali di altri

Equo compenso, CoLAP: tutti i professionisti sono uguali, ma alcuni sono più uguali di altri

Ennesimo rinvio del Ddl equo compenso in commissione giustizia, una parte del mondo professionale vorrebbe che venga approvata una norma che, così com’è, è inapplicabile per i professionisti associativi. In controtendenza, Il CoLAP chiede da tempo che il testo venga modificato. “Se così non fosse-dichiara Emiliana Alessandrucci- meglio che non venga approvato per non creare ulteriori discriminazioni tra professionisti di serie A e professionisti di serie B”.

“Le criticità sono evidenti-continua la Presidente Alessandrucci-basti pensare che la norma è stata pensata inizialmente solo per gli avvocati, ciò ha comportato la presenza di riferimenti e termini che rischiano di creare confusione e vuoti normativi. La politica del “meglio di niente” non può essere la soluzione-conclude la Alessandrucci-lo dobbiamo alle migliaia di professionisti che da anni chiedono solo di ricevere compensi adeguati al loro lavoro”.

Il CoLAP ha depositato le proprie proposte in commissione, la politica è pronta ad ascoltarle TUTTI i professionisti?

 

Ultimi articoli

Le richieste del CoLAP ai segretari di partito

Elezioni 2022: le professioni al centro Professionisti e microimprese: tra difficoltà e potenzialità inespresse Le richieste del CoLAP ai segretari di partito Dal 2020 ad oggi il sistema professionale italiano ha dato il meglio di sé, …

Iscriviti alla nostra newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle nostra novità ed eventi

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo COLAP - Coordinamento Libere Associazioni Professionali a trattare i miei dati personali ai sensi del Regolamento UE 2016/679