Aggiornamento Coronavirus. Decreto Ristori e Dpcm del 24 ottobre

Questa settimana il consiglio dei ministri ha approvato il decreto Ristori. Un intervento da poco meno di 6 miliardi che servirà in particolare per sostenere le attività commerciali che subiranno le nuove chiusure. Previsto anche il rinnovo della cassa integrazione e la proroga del divieto di licenziamento. Il decreto dovrebbe essere l’ultimo provvedimento prima della manovra, attesa in queste settimane in Parlamento. A questi link potete trovare il testo del decreto in Gazzetta ufficiale, il comunicato stampa del consiglio dei ministri e un articolo riepilogativo delle misure

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/10/28/20G00166/sg

http://www.governo.it/it/articolo/consiglio-dei-ministri-n-69/15515

https://www.ilsole24ore.com/art/tempi-scadenze-modalita-tutto-quello-che-c-e-sapere-ricevere-ristori-ADGdFky

Le misure presenti del dl Ristori sono state emanate in conseguenza del nuovo dpcm approvato dal premier Conte. Disposti nuovo orari di chiusura per le attività, nonché il coprifuoco notturno e altre limitazioni. Il dcpm avrà valore fino al prossimo 24 novembre. Di seguito il testo del decreto e un articolo riepilogativo delle misure

http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/DPCM_20201024.pdf

https://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Dpcm-Conte-Misure-per-mitigare-la-curva-del-contagio-diffusione-subdola-e-repentina-b282f54d-9b57-466c-b7bb-b51cde037231.html

Intanto, in settimana sono arrivati i primi fondi per l’Italia relativi al piano Sure, il programma lanciato dalla Commissione europea per incentivare misure di sostegno e di aiuto al lavoro negli stati membri, con un coinvolgimento dei lavoratori autonomi che deve essere garantito. La prima tranche recapitata all’Italia è di 10 miliardi di euro. Qui un articolo sul piano Sure

https://www.ilsole24ore.com/art/sure-100-miliardi-prestiti-condizioni-favorevoli-sostenere-lavoro-ADuXCWy

Infine, questa settimana in Parlamento è stata approvata una risoluzione a prima firma Debora Serracchiani per provare ad inserire un ammortizzatore sociale tipo cassa integrazione anche per i lavoratori autonomi. La presidente della commissione lavoro ha avanzato l’ipotesi di far pagare la cassa ai professionisti, con una quota dei contributi versati dagli stessi. Qui un articolo sulla relazione

https://www.italiaoggi.it/news/professioni-contributi-per-la-cig-2487352

 

Ultimi articoli

Professionisti in azione per la ripresa

Roma, 2/11/2020. Professionisti in azione per la ripresa. Gruppi di lavoro, composti da esperti del settore interni alla rete CoLAP, produrranno una serie di proposte da presentare al governo e ai rappresentanti istituzionali. Un lavoro che …

Iscriviti alla nostra newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle nostra novità ed eventi

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo COLAP - Coordinamento Libere Associazioni Professionali a trattare i miei dati personali ai sensi del Regolamento UE 2016/679