Aggiornamento Coronavirus. Recovery Plan e fondi europei

Buongiorno

 

Questa settimana tutti i ministri sono intervenuti in Parlamento per indicare i progetti che saranno presentati per la gestione del Recovery Fund. Molte le proposte presentate, alcune delle quali saranno inserite nella prossima legge di bilancio.

A questo link potete trovare tutte le audizioni dei ministri con i link dedicati

https://www.camera.it/leg18/1132?shadow_primapagina=11102

Il governo dovrà quindi presentare alle istituzioni europee un piano generale di spesa dei fondi che saranno destinati all’Italia. Dovranno essere definiti degli interventi strutturali che permettano una ripartenza dopo l’emergenza. Le misure di sostegno temporaneo saranno finanziate con altri strumenti (tipo il fondo Sure). Per il Recovey Plan i progetti dovranno essere a lungo termine.

Qui sotto tre link che descrivono come dovranno essere indirizzati i fondi. Un articolo e due documenti della Commissione Ue

https://www.eunews.it/2020/09/09/recovery-plan-italiano-linee-guida/134284

https://www.consilium.europa.eu/it/policies/eu-recovery-plan/

https://ec.europa.eu/info/live-work-travel-eu/health/coronavirus-response/recovery-plan-europe_it

Proseguono i lavori parlamentari per il decreto Agosto. Il testo andrà in aula al Senato il 5 ottobre, a meno di 8 giorni dalla scadenza per la conversione in legge. Molti gli emendamenti presentati, poco lo spazio di manovra per apportare modifiche.

Qui un articolo riepilogativo sulle proposte di modifica al testo

https://www.ilsole24ore.com/art/decreto-agosto-slitta-senato-troppe-richieste-partiti-ADswCPr

L’attività del CoLAP

Il Coordinamento ha presentato una serie di emendamenti al decreto Agosto, alcuni dei quali sono stati ripresi e presentati da parlamentari di maggioranza e di opposizione. In particolare, chiediamo sostegno alla formazione e all’innovazione dei professionisti, nuove indennità per i mesi estivi e misure di supporto economico ai lavoratori autonomi e la proroga delle scadenze fiscali. Auspichiamo che il Governo accolga queste misure di buon senso
Per quanto riguarda il Recovery Fund, il CoLAP farà la sua parte presentando una serie di proposte elaborate da gruppi di lavoro. L’obiettivo è quello di evitare che i professionisti vengano lasciati indietro: da questo punto di vista è stata emblematica l’audizione della ministra del lavoro Nunzia Catalfo, che nell’illustrare i piani del dicastero ha parlato quasi esclusivamente di misure per il lavoro dipendente.

Ultimi articoli

Professionisti in azione per la ripresa

Roma, 2/11/2020. Professionisti in azione per la ripresa. Gruppi di lavoro, composti da esperti del settore interni alla rete CoLAP, produrranno una serie di proposte da presentare al governo e ai rappresentanti istituzionali. Un lavoro che …

Iscriviti alla nostra newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle nostra novità ed eventi

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo COLAP - Coordinamento Libere Associazioni Professionali a trattare i miei dati personali ai sensi del Regolamento UE 2016/679