Aggiornamento Coronavirus. La fine del lockdown e il decreto Aprile

Questa settimana dovrebbe essere convocato il Consiglio dei ministri per l'approvazione del nuovo decreto con le misure economiche (ex decreto aprile visto che ormai è maggio). Sarà confermata l'indennità di 600 euro per il mese di aprile: andrà automaticamente a tutti quelli che hanno ricevuto i 600 euro relativi al mese di marzo. Per maggio, invece, l’indennit° salirà a 1000 euro ma sarà subordinata a un calo dei redditi di almeno un terzo nel secondo bimestre del 2020 rispetto al secondo bimestre del 2019. Accolta quindi la proposta CoLAP di prevedere interventi più strutturali e non una tantum, anche se l'orizzonte temporale doveva essere almeno di sei mesi. Inoltre, il riferimento al bimestre  creerà parecchi problemi. Porteremo queste osservazioni, come sempre, alla politica per far valere le posizioni del mondo professionale.

 

Oggi, nel frattempo, è stata la prima giornata della fase 2. Anche in questo caso il Coordinamento ha preso delle iniziative, con un manifesto per le professioni che verrà presentato nella seconda settimana di maggio. In allegato, intanto, un documento con le indicazioni necessarie per una ripartenza in sicurezza. 

Ultimi articoli

Aggiornamento Coronavirus: linee guida per la ripartenza

Oggi lunedì 18 maggio è il giorno indicato dal Governo per la riapertura di tutta una serie di attività imprenditoriali e professionali ad oggi ancora chiuse. Per garantire il rispetto delle norme di sicurezza, ancora una volta, abbiamo visto …

Associazioni professionali per la ripartenza

A due giorni dalla ripresa delle attività, ancora mancano molte linee guida e le indicazioni per la ripartenza. Il CoLAP, attraverso cinque gruppi di lavoro, ha stilato i vademecum per i propri professionisti. "Non possiamo aspettare i ritardi …

Iscriviti alla nostra newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle nostra novità ed eventi

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo COLAP - Coordinamento Libere Associazioni Professionali a trattare i miei dati personali ai sensi del Regolamento UE 2016/679