Sportello del Cittadino

Keep in Touch




Joomla Extensions powered by Joobi

Accesso Riservato

20151023 - ILMESSAGGERO - La legge di Stabilità inizia l'iter in Parlamento

La legge di Stabilità si incammina verso il Parlamento a sette giorni dal via libera del Governo. 
A confermarlo il Ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, in una intervista a Radio Anch'io nella quale ha spiegato che “è una questione di ore”. Il testo ”sarà inviato al presidente della Repubblica nella versione definitiva e poi al Parlamento”, ha detto, mettendo fine al giallo che si era creato la vigilia. Secondo i piani iniziali, la legge doveva approdare in Senato ieri. Per qualcuno questo ritardo potrebbe essere dovuto al fatto che l'Esecutivo ha approntato modifiche o aggiunto dettagli al testo. Intanto il Premier Matteo Renzi continua a rispondere ad accuse e polemiche annunciando talvolta, come avvenuto per la Tasi sugli immobili di lusso, modifiche alla manovra. Ieri, in occasione della trasmissione “Otto e Mezzo”, ha blindato l'aumento del tetto sul contante ribadendo che non si cambia e che in caso di opposizione serrata è pronto a mettere la fiducia. In queste ultime ore si sono aggiunte indiscrezioni su possibili novità contenute nella finanziaria. Tra i temi più caldi quello dell'ipotetico boom (22 mila) di concessioni per slot machine, videolottery e punti scommesse. Fonti di Governo hanno smentito queste voci spiegando che le licenze in scadenza non saranno prorogate ma messe a gara, cosa che permetterà allo Stato di incassare 500 milioni di euro.

20151023 - CORRIEREDELLASERA - Lavoro, Poletti, presenteremo provvedimento su autonomi

Sui lavoratori autonomi "presenteremo un provvedimento normativo su problematiche generali". Lo ha detto Giuliano Poletti, ministro del Lavoro, a margine di un convegno dell'Agenzia nazionale Giovani, rispondendo ad una domanda sul jobs act del lavoro autonomo annunciato dal primo ministro Matteo Renzi. Poletti ha spiegato che il provvedimento "sarà finanziato con un fondo previsto nella legge di stabilità, ma la parte normativa la dovremo fare con una legge".

20151020_INFOIVA_Legge di stabilità e partite Iva, il plauso del CoLAP

Per una volta la Legge di Stabilità sembra far felici professionisti e partite Iva. Di sicuro, la manovra presentata nei giorni scorsi dal Governo ha dato parecchia soddisfazione al CoLAP, che si è pronunciato favorevolmente, in una nota della presidente, nei confronti delle iniziative previste per il lavoro autonomo.

“Siamo molto soddisfatti di quanto annunciato – ha dichiarato la presidente del CoLAP Emiliana Alessandrucci -. La slide sul lavoro autonomo annuncia il blocco dell’aliquota e la revisione del de minimi, le proposte della nostra Road Map sono state accolte; e abbiamo anche dei buoni sensori che si procederà accogliendo anche le nostre altre proposte nei testi collegati”.

“Un plauso al Governo e in particolare a quei parlamentari che contro tutto e tutti hanno creduto nelle nostre proposte – ha proseguito la presidente del CoLAP -; l’apertura al dialogo e al confronto sono state le leve di questo successo, da qui deve ripartire l’Italia, dal modello di condivisione e costruzione che insieme a Chiara Gribaudo, Valentina Paris, Alessia Rotta, Gessica Rostellato, Cesare Damiano abbiamo costruito”.

Leggi tutto...

20151023 - AFFARIITALIANI - Jobs Act, in arrivo uno statuto per il lavoro autonomo

Il governo Renzi continua a cambiare radicalmente il diritto del lavoro e previdenziale italiano. In arrivo il Jobs Act se non addirittura lo Statuto del lavoratore autonomo. E tutto ciò nel più assordante silenzio dei sindacati...

Forse a molti è sfuggito che il Governo Renzi - "piano piano", ma anche "svelto svelto", quando serve - sta modificando radicalmente tutto o (quasi) il diritto del lavoro e una buona parte del diritto previdenziale italiano e mandando all'aria decenni di "prassi" dottrinale e giurisprudenziale.

È pur vero che nel nostro ordinamento giuridico non esiste il principio dello "stare decisis" (dell'obbligo cioè di attenersi, in un caso identico, a quanto stabilito dal giudice in una causa precedente), ma è altrettanto vero che soprattutto nella nostra legislazione sociale (lavoro + previdenza) hanno un peso e una rilevanza notevole i principi contenuti in sentenze che hanno a suo tempo deciso giudizi analoghi a quello di volta in volta in trattazione.

Ebbene, a tutto questo sta dando colpi mortali il Governo Renzi, con il consenso spesso poco convinto del Parlamento e nel silenzio di Cgil, Cisl e Uil che sembrano aver perso gran parte dell'importanza finora avuta dal 1970 in poi.

Leggi tutto...

20151020_ILSUSSIDIARIO_Riforma pensioni 2015/ Ecco i buoni che possono rivoluzionare il Sistema Fornero

Niente flessibilità pensionistica ma la possibilità di lavorare part-time per due anni prima di ritirarsi dal lavoro. E' quanto previsto dalla Legge di Stabilità approvata giovedì dal Governo.