Sportello del Cittadino

Keep in Touch




Joomla Extensions powered by Joobi

Accesso Riservato

20170502- LEGGO - PENSIONI, L'ANTICIPO "APE" SLITTA DI QUALCHE SETTIMANA, LE NOVITÀ

 

Sarebbe dovuta partire oggi, come stabilito dalla legge di Bilancio. Invece l’avvio dell'Ape (Anticipo pensionistico) volontario slitterà probabilmente di qualche settimana. Al momento infatti, solo il decreto sull'anticipo per i dipendenti che svolgono lavori usuranti è stato firmato dal premier Paolo Gentiloni. Il decreto sull'Ape volontaria è in transito tra Corte dei Conti e Consiglio di Stato, e rischia rallentamenti. Ma in cosa consiste l'anticipo di pensione? In sostanza, i lavoratori pubblici e privati con più di 63 anni potranno richiedere due diverse prestazioni, l'Ape sociale e l'Ape volontaria, che garantiranno un reddito ponte fino alla decorrenza della pensione di vecchiaia. Si tratta di due misure temporanee (il cui accesso sperimentale si chiuderà alla fine del 2018) che agiscono in modo complementare rispetto alle misure di sostegno al reddito già vigenti (in particolare la Naspi, Assicurazione Sociale per l'Impiego, la cui durata massima è di 24 mesi). Mentre l'Ape volontaria è un vero e proprio prestito sulla futura pensione con tassi e condizioni agevolate e con la partecipazione dello Stato degli oneri finanziari a essi collegati, l'Ape sociale rappresenta una indennità finanziata dallo Stato per soggetti che versano in uno stato di difficoltà (causato da prolungata disoccupazione, disabilità). Ad esse si aggiunge una terza misura, la rendita integrativa temporanea anticipata, la cosiddetta Rita, destinata a lavoratori che hanno aderito alla previdenza complementare. Vediamo, nel dettaglio, come funzionano e come fare domanda. 

...